Scritto da:Apple Languages
Data di pubblicazione:6th November 2014
Pubblicato in:Home / Corsi di Natale / Tradizioni natalizie spagnole

Tradizioni natalizie spagnole

Sebbene per la maggior parte delle famiglie Natale cominci il 24 dicembre, esistono alcune tradizioni spagnole pre-natalizie. La più importante è la lotteria spagnola di Natale, conosciuta con il nome ‘el Gordo’, che ha luogo il 22 dicembre ed è la più grande del mondo. Inoltre, c’è l’abitudine diffusa di guardare ‘La Gran Familia’, un film che viene trasmesso ogni anno in TV.

La notte del 24 viene chiamata Nochebuena. Le persone religiose vanno in chiesa per la ‘Misa del Gallo’ (simile alla messa di mezzanotte), ma la maggior parte delle famiglie si riunisce semplicemente per una grande cena (e mangia molto più di quanto dovrebbe!). Il cibo in tavola può variare molto, ma di solito include sempre l’antipasto (soprattutto Jamón Serrano), pesce, zuppe, agnello e un tipico dessert natalizio (torrone e/o polvorones).

La serata si apre sempre con il discorso del Re, trasmesso alle 21.00 in tutti i canali televisivi spagnoli. La tradizione vuole che ne guardiate i primi due minuti e dopo esservi resi conto che è praticamente uguale a quello dell’anno precedente lo ignoriate e cominciate a mangiare. Nochebuena di solito dura 5-6 ore. La cena è soltanto una scusa per festeggiare e divertirsi con familiari e amici. Dopo cena, si brinda con un bicchiere di Cava (spumante spagnolo) e si esce con gli amici o si resta semplicemente a casa a festeggiare.

I festeggiamenti del 25 (Navidad) sono più brevi. Di solito si fa un bel pranzo con la famiglia e poi si guarda la TV nel pomeriggio. Alcune famiglie si scambiano i regali, ma la maggior parte delle famiglie spagnole lo fa il 6 gennaio.

 

Capodanno

Il 31 festeggiamo la ‘Nochevieja’. Per rispettare le tradizioni, bisogna mangiare (e bere) il triplo o quadruplo di quanto si farebbe in un giorno normale. Gli spagnoli hanno un modo molto ‘speciale’ di dare il benvenuto all’anno nuovo, che consiste nel mangiare 12 acini d’uva, uno per ogni rintocco di campana scoccato a Plaza Mayor, a Madrid. Dopo le ‘Campanadas’, i giovani escono e festeggiano fino alle 7 di mattina. Prima di tornare a casa, devi bere della cioccolata calda e mangiare dei ‘churros’(fatti di pastella fritta).

Il primo gennaio di solito guardiamo il Concerto di Capodanno di Vienna e il salto con gli sci. Ma se la sera prima sei uscito, hai il diritto di dormire fino all’ora di pranzo! Dopo aver consumato un altro lauto pasto in famiglia, giochiamo tutti insieme con dei giochi da tavola o guardiamo la TV.

 

Reyes Magos

La sera del 5 gennaio la tradizione vuole che tu vada a vedere la ‘cabalgata’ (processione) nella quale sfilano i tre Re Magi e i loro servitori, mentre tirano caramelle ai bambini. La cena tradizionale è costituita da una tazza di cioccolata calda e da un ‘Roscón de Reyes’ (una ciambella dolce). Prima di andare a dormire, i bambini lasciano un po’ di latte e biscotti per i Re Magi vicino l’albero di Natale e dell’acqua per i loro cammelli. Tirano fuori anche il loro paio di scarpe migliori affinché i re magi le possano riempire di regali. La mattina successiva (di solito molto PRESTO) i bambini si svegliano e vedono quanti regali hanno ricevuto. Se sono stati buoni troveranno molti bei regali, ma se sono stati cattivi troveranno solo del carbone. In realtà il carbone è fatto di zucchero, ma in passato veniva lasciato del carbone vero!

 

Impara lo spagnolo a Natale

La maggior parte delle nostre scuole in America Latina rimane aperta tutto l’anno, compreso il periodo natalizio! Le nostre scuole in Argentina, ad esempio, rimangono chiuse soltanto per le feste nazionali il 25 dicembre e il 1 gennaio.

In Europa, la nostra scuola di Palma de Mallorca rappresenta un’ottima scelta in cui sperimentare il Natale spagnolo. La scuola rimarrà chiusa il 25 e il 26 dicembre per le feste nazionali, ma a parte questo offre uno speciale corso natalizio costituito da 12 lezioni suddivise su 3 giorni. Se lo desideri puoi estendere il tuo soggiorno seguendo delle lezioni di spagnolo pima o dopo la settimana di Natale.

Carlos